Perù

Alluvioni in Perù, il bilancio finale dei danni e la raccolta fondi di Dokita

Continua la raccolta fondi per aiutare le persone che hanno perso tutto durante le alluvioni in Perù. I bambini e le famiglie sostenute con i progetti di Dokita sono in salvo.

Le forti piogge che hanno devastato il Perù nelle scorse settimane sono finite ma l’emergenza continua. Secondo i dati ufficiali del Centro de operaciones de emergencia national, 90 persone hanno perso la vita, mentre 860mila hanno subito danni alle proprie abitazioni. Il bilancio finale conta più di 14mila case distrutte, 40 scuole e 13 centri sanitari cancellati. Sono state danneggiate le fognature e le infrastrutture per l’erogazione di acqua e energia elettrica. La rete viaria è distrutta per un’estensione di oltre 16mila chilometri e questo rende ancora difficili gli spostamenti. Le famiglie che vivono lungo i fiumi straripati sono state le più colpite: attualmente sono costrette a dormire all’aperto senza poter accedere all’acqua potabile. Il rischio è che si possano diffondere epidemie ed infezioni

Dokita ha deciso di avviare una raccolta fondi straordinaria per aiutare la popolazione.  La nostra cooperante Angela Castañeda Ponce ha visitato le aree colpite per portare immediati aiuti. Tutti i bambini  e le famiglie sostenute tramite il sostegno a distanza e il progetto  S.O.S. Niños stanno bene e sono in salvo.  Dokita sta inoltre collaborando con il COIPE (Organizzazione delle ONG italiane in Perù) per coinvolgere tutte le ONG italiane presenti nel paese, coordinare un intervento organico ed avviare un piano di emergenza.

SUPPORTO ALIMENTARE, PERÙ

Budget

Valore complessivo del progetto:

€ 12.000

Totale finanziato:

€ 1.000

10%

Supporto alimentare, Peru'

In Perù Dokita è presente in una realtà molto particolare: la valle di Santa Eulalia, che si estende per circa 50 km e comprende una ventina di villaggi sparsi tra le montagne circostanti che raggiungono i 4500 metri di altitudine. I ventidue villaggi della valle non sono dotati tutti di strutture scolastiche e, spesso, alcuni di essi condividono una scuola che di regola si trova fuori dal centro abitato in un punto strategico. Alla difficile accessibilità per via delle lunghe distanze si somma il problema linguistico. Infatti, la popolazione della valle è di origine india e tutt’ora usa il dialetto guaranì per comunicare.

Dokita da anni porta avanti un programma di sostegno all’infanzia che comprende diversi progetti finalizzati ad assicurare il diritto all’istruzione e l’accesso ad un’alimentazione sana per i bambini della Valle di Santa Eulalia.  I bambini assistiti ricevono un sostegno integrale che include:

  • La distribuzione di materiale scolastico;
  • Azioni di sostegno allo studio e recupero scolastico;
  • Messa a disposizione di abiti e cibo.

L’ultimo punto costituisce un elemento indispensabile del programma. Infatti, il supporto nutrizionale è fondamentale per promuovere lo studio fra i bambini e favorire la frequenza scolastica. Non solo, la distribuzione dei pasti fa sì che i bambini siano maggiormente motivati a frequentare la scuola così come gli stessi genitori sono stimolati a non ritirare i bambini da scuola.

250 bambini tra i 5 e i 10 anni.

Sostieni il progetto

INFORMAZIONI PROGETTO

: Minori, Perù
: In corso
Finanziatori: Donatori Privati

COSTRUZIONE CENTRO DI FORMAZIONE IDEAL

Budget

Valore complessivo del progetto:

€ 75.000

Totale finanziato:

€ 75.000

100%

Costruzione centro di formazione IDEAL

Presso il villaggio rurale di Santa Eulalia, nella provincia di Huarochiri, Dokita sostiene la popolazione locale tramite assistenza alimentare, sanitaria, didattica e formativa; qui esistono, infatti, due progetti a favore dei minori e una scuola di formazione professionale (IDEAL). Lo scopo del Centro è quello di proseguire il lavoro già avviato dai due Programmi a favore dei minori, offrendo una formazione tecnica superiore che possa facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.

Il Centro IDEAL (Institución de Desarrollo Educativo Alternativo Laboral) è una stuttura dal carattere polifunzionale dedicata all’educazione, alla formazione e all’orientamento professionale. Il Centro, mediante l’impartizione di innumerevoli corsi, laboratori, giornate di approfondimento, incontri e seminari, mira a rafforzare le attività di formazione professionale dei soggetti provenienti dalle fasce di popolazione con scarse risorse e opportunità come ad esempio: ragazze-madri, adolescenti in condizioni di emarginazione o con basso livello di alfabetizzazione, donne maltrattate e/o abbandonate, allo scopo di ridurne la vulnerabilità sociale e favorirne l’integrazione sociale e lavorativa.

Le attività formative, supportate da Dokita, si sono divise in tre principali aree:

  1. Informatica: informatica di base e grafica compiuterizzata;
  2. Lavorazione tessile: confezionamento articoli tessili e confezionamento articoli sportivi;
  3. Artigianato: Gioielleria.

La scuola, che fa parte della rete ministeriale dei centri di formazione professionale CETPRO (Centro Educativo Técnico Productivo), offre non solo opportunità formative, ma anche opportunità educative e di orientamento professionale, svolge azioni di supporto socio-educativo, di potenziamento e d’integrazione socio-culturale dell’intera comunità. Si sono infatti svolti laboratori di doposcuola e attività ludico-ricreative con l’obiettivo di sostenere i minori in difficoltà.

Inoltre, il progetto prevedeva la realizzazione di attività di supporto diretto a carattere socio-educativo rivolto a famiglie, gruppi parentali o persone in difficoltà, e di informazione e sensibilizzazione sul territorio di riferimento.

4.600 persone

INFORMAZIONI PROGETTO

: Educazione, Minori, Perù
: Concluso
Finanziatore: Conferenza Episcopale Italiana

MUSICARE, EDUCAZIONE MUSICALE PERU’

La Musica è cultura e la cultura è sviluppo. Musicare è un progetto che intende promuovere lo sviluppo artistico e culturale dei bambini del Perù per favorire il pieno sviluppo umano e per combattere la marginalità.

Musicare, educazione musicale Peru'

Dokita opera da molti anni in Perù in un’area molto particolare: la valle di Santa Eulalia, che si estende per circa 50 km e comprende una ventina di villaggi sparsi tra le montagne circostanti che raggiungono i 4500 metri di altitudine. I ventidue villaggi della valle non sono tutti dotati di strutture scolastiche e, spesso, alcuni di essi condividono una scuola che di regola si trova fuori dal centro abitato in un punto strategico. Alla difficile accessibilità per via delle lunghe distanze si somma il problema linguistico. Infatti, la popolazione della valle è di origine india e tuttora usa il dialetto guaranì per comunicare. La caratteristica principale dei villaggi della valle è la loro inaccessibilità. Questi piccolissimi agglomerati sono molto difficili da raggiungere e gli abitanti vivono pressocchè isolati dal resto del territorio.

In tale contesto Dokita porta avanti da diversi anni un programma di sostegno all’infanziache comprende diversi progetti finalizzati ad assicurare il diritto all’istruzione e l’accesso ad un’alimentazione sana per i bambini della Valle di Santa Eulalia.

Nel 2014 è stato ultimata la costruzione di un Centro di Formazione Professionale molto avanzato per offrire agli adolescenti maggiori opportunità di studio per il loro futuro lavorativo. Il Centro Ideal, insieme alle altre strutture educative di Dokita nell’area, è divenuto un punto di riferimento principale per la formazione dei giovani della zona.

Insieme ai corsi professionali Dokita ha deciso di avviare anche un percorso didattico di educazione musicale. Il progetto prevede l’allestimento di un laboratorio musicale dedicato allo studio della chitarra classica a favore dei bambini e degli adolescenti più poveri attraverso l’acquisto di chitarre classiche, corde, spartiti musicali, leggii, nonché la presenza di insegnanti qualificati.

DOKITA E MUSIKROOMS

Per la realizzazione di questo progetto Dokita è sostenuto da un testimonial speciale, il Maestro Andrea Vettoretti e dal Centro Culturale Musikrooms  promotore di numerose iniziative culturali tra cui il Festival delle Due Città giunto quest’anno alle XIII edizione e che si concluderà a Roma con l’attesissimo concerto di Andrew York (due Grammy Awards)

Sostieni il progetto Musicare con una donazione.

€20 €30 €90 €150 Offerta libera

IMPORTANTE: LA TUA DONAZIONE  DÀ DIRITTO A BENEFICI FISCALI 
Tutte le donazioni a Dokita onlus godono di agevolazioni fiscali. Ricordati di conservare l’originale dell’estratto conto della tua carta di credito o del tuo conto corrente bancario o postale.  Ogni anno, a marzo, ti invieremo l’elenco delle tue donazioni relative all’anno precedente che ti sarà utile per le detrazioni fiscali di cui hai diritto. Per conoscere i benefici fiscali previsti dalla legge clicca qui.