CENTRO DI ATTENZIONE INTEGRALE PER GLI ADOLESCENTI (CAIA)

Budget

Valore complessivo del progetto:

  1.415.313,45

Totale finanziato:

  1.415.313,45

100%

Centro di attenzione integrale per gli adolescenti (CAIA)

Dokita è presente dal 1991 nella città di Foz do Iguacu con diverse attività socio-sanitarie, rivolte ai minori e alle loro famiglie. In particolare, un progetto co-finanziato dal Ministero degli Affari Esteri Italiano e indirizzato al reintegro sociale di ragazzi provenienti dalla favela Morenitas (a ridosso del quartiere Porto Meira), ha portato alla realizzazione di un centro di formazione professionale, denominato Centro di Attenzione Integrale all’Adolescente (CAIA). Il Centro ospita 800 ragazzi e sostiene una scuola materna e un grande poliambulatorio al servizio della popolazione della favela.
Un secondo progetto è stato realizzato nel 1992, con la costruzione e l’attivazione del Poliambulatorio SCNSA, che svolge attività di diagnostica di base, arrivando a erogare fino a 250 prestazioni al giorno. Nell’ambito delle attività del Poliambulatorio vanno segnalati: un corso di formazione professionale per 40 infermieri, iniziative di formazione del personale sanitario, promozione di progetti, rivolti in particolare alle donne, riguardo l’educazione alla salute, l’informazione nutrizionale, la pianificazione familiare, nonché la prevenzione dell’abbandono e della devianza minorile.
Infine, nel 1993 Dokita e la SCNSA hanno dato vita a una scuola materna, la Pré-Escola Mae-Maria, che attualmente segue circa 200 bambini.
Dal 2002 al 2004, grazie al finanziamento dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), si è svolto un programma biennale di attenzione integrata, rivolto a bambini e adolescenti in situazione di sfruttamento sessuale alla frontiera tra Paraguay e Brasile.

Il progetto mira al potenziamento del “Centro de Atençăo Integrata ao Adolescente” in sigla CAIA (in italiano: Centro di Attenzione Integrale all’Adolescente), situato a sud della città di Foz do Iguaçu, nel quartiere Porto Meira, a ridosso della favela Vila Morenitas (vedi foto in copertina che ritrae la zona dell’intervento adiacente alla favela).

Contribuirà ad ampliarne il raggio d’azione e consolidarne le attività sociali, educative e sanitarie già avviate a favore dei minori e delle loro famiglie residenti nel quartiere di Porto Meira.

Si caratterizza come un intervento integrato e intersettoriale che mira a rafforzare e promuovere in forma coordinata iniziative e servizi educativi, sociali e sanitari a favore di persone in età evolutiva provenienti da strati sociali con ridotte risorse e opportunità.

Il progetto, inoltre, mira a promuovere e/o rafforzare una rete di collaborazione tra diversi soggetti istituzionali e non, presenti sul territorio e coinvolti sulle tematiche dei diritti dell’infanzia e adolescenza, mettendo a confronto diverse esperienze di lavoro.

800 ragazzi

INFORMAZIONI PROGETTO

: Brasile, Educazione, Minori, Minori in difficoltà
: Concluso
Finanziatore: MAE – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale