fbpx

get-ap

Get AP!: tavolo provinciale multi-stakeholders in materia di “migrazione e sviluppo”

Continuano le attività sul territorio dell’ Agro Pontino all’interno del Progetto “Get AP! Strategie per una cittadinanza globale dell’Agro Pontino” finanziato dall’ AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione e Sviluppo) e  promosso da Dokita, in partenariato con CeSPI, Tempi Moderni, Progetti Diritti onlus, Gruppo Umana Solidarietà, Caritas di Latina e Articolo Ventiquattro.

Attraverso il progetto Get AP!, il territorio dell’Agro Pontino sarà oggetto di una ricerca-azione che, coinvolgendo attivamente gli attori locali e gli studenti delle scuole superiori, approfondirà le cause delle migrazioni nel territorio, i problemi di integrazione e le connesse opportunità di sviluppo sostenibile locale e nei paesi di origine.

La prima parte del progetto ha coinvolto principalmente le dieci scuole di secondo grado che hanno deciso di aderire al progetto. Questa fase prevedeva la realizzazione di tre incontri in ciascuna scuola rivolti ai docenti delle scuole superiori di secondo grado per offrire loro approfondimenti tematici riguardo il tema del fenomeno migratorio e sviluppo sostenibile.

Il 4 dicembre a Fondi (LT) presso la Sala Castello di Castello Caetani invece è iniziata la fase di condivisione e co-progettazione rivolta agli attori delle istituzioni locali che si concluderà il 17 dicembre a Latina presso la Curia Vescovile.

Il progetto infatti ha previsto la creazione di un tavolo provinciale multi-stakeholders in materia di “migrazioni e sviluppo” itinerante per dare spazio alle istituzioni dei comuni che hanno aderito al progetto di confrontarsi su determinate tematiche collegate al fenomeno migratorio e intrecciate con lo sviluppo sostenibile a livello locale e transnazionale. Il 5 dicembre il tavolo è stato ospitato a Formia (LT) presso Sala E. Ribaud del Comune, l’11 dicembre a Sabaudia (LT) presso la Biblioteca comunale e il 12 dicembre a Terracina (LT) presso Istituto Tecnico Bianchini.

I comuni, la Prefettura, le Questure, le Scuole, le Associazioni, i Sindacati, e altri attori locali dei cinque comuni sono stati invitati a riflettere sulle tematiche importanti come i giovani e le nuove generazioni, il lavoro e sviluppo del territorio, accoglienza e integrazione e a presentare delle proposte per il Piano Strategico multi-stakeholder dell’Agro e Sud Pontino per lo sviluppo sostenibile che possa contribuire al raggiungimento dell’obiettivo n. 10 dell’Agenda ONU per lo Sviluppo Sostenibile: “ridurre le disuguaglianze all’interno e fra le nazioni”.

La finalità generale del tavolo multi-stakeholder è quella di produrre un documento programmatico che, messo a disposizione dei vari attori locali per una pianificazione condivisa, possa orientarli per contribuire al raggiungimento dell’obiettivo n. 10 dell’Agenda ONU 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.