ATTIVITÀ

Ogni anno Dokita destina il 74% delle proprie risorse a programmi e progetti di cooperazione internazionale allo sviluppo. I programmi portati avanti consistono in una serie di attività che di anno in anno vengono mantenute in essere e che hanno lo scopo principale di offrire sostegno concreto a diverse categorie di beneficiari in diverse parti del mondo. Si differenziano dei progetti per il fatto di essere mantenuti anno dopo anno, mentre gli interventi progettuali sono delle attività specifiche, come la costruzione di una struttura educativa o l’acquisto di beni ed attrezzature, che si svolgono in un periodo temporale definito (12, 18 o 24 mesi).

Attraverso l’articolazione di programmi e progetti, ogni circa 20mila persone trovano sostegno grazie alle attività di Dokita onlus.

PROGRAMMI

I programmi di sviluppo consistono nel mantenimento di una serie di attività che interconnesse favoriscono nel medio e lungo periodo lo sviluppo umano di una comunità locale. I principali programmi portati avanti da Dokita sono: 1. il programma di supporto ai minori in difficoltà; 2. Il programma di supporto alle persone con disabilità. In ambedue i casi, le attività portate avanti tendono ad assicurare istruzione primaria di base, supporto nutrizionale ed assistenza medica.

Programma disabilità

CMR-2_B
7.000 persone assistite ogni anno, 5 scuole speciali e 10 centri di riabilitazione fisioterapica

Programma minori in difficoltà

10498576_634077416687596_7980686730829207823_o
1.000 bambini in difficoltà ricevono ogni anno cure, cibo e istruzione

Programma emergenza

ebola2
Più di 9.500 persone assistite in Sierra Leone durante l’emergenza ebola e centinaia di famiglie delle Isole Filippine aiutate e sostenute dopo il tifone Hayian. Grazie al programma emergenza interveniamo per aiutare le popolazioni colpite da disastri ed epidemie

PROGETTI

I progetti sono una modalità di intervento puntuale e delimitata nel tempo, attraverso cui Dokita avvia un’attività di sviluppo attraverso la costruzione di infrastrutture nuove, il potenziamento di infrastrutture già esistenti attraverso l’acquisto e la distribuzione di scorte di medicinali o di materiali utili all’istruzione ed alla formazione, la formazione di personale locale, o attraverso una combinazione di questi ed altri interventi di questo genere.

Disabilità e Salute

Educazione

Minori

Migranti

Carceri

Risposta alle Emergenze